I NOSTRI PROGETTI CONCLUSI

ZETA CHANGE L’HUB DELL’
ATTIVISMO

Periodo: 2022 – in corso

Un progetto di partecipazione studentesca e giovanile rivolto a ragazzi/e dai 12 ai 20 anni. Un hub diffuso che, attraverso strumenti digitali, nuovi linguaggi e metodologie partecipative, potenzi la capacità dei/delle ragazzi/e di esprimere il proprio punto di vista e attivarsi. Un progetto promosso da Ed-Work con l’obiettivo di aumentare la capacità dei/lle ragazzi/e di prendere parola e avere voce, riconoscere il proprio potenziale e diventare protagonisti/e e attivatori/e del cambiamento.

DIGITAL ACTIVISM

Periodo: 2023 – 2023

Un progetto finanziato dal Piano annuale di Comunicazione 2023 del centro Europe Direct Firenze. Obiettivo è creare spazi di riflessione partecipata in città su alcuni temi centrali per lo sviluppo dell’Italia e dell’Europa e che stanno particolarmente a cuore ai giovani, attraverso 4 workshop eventi. I protagonisti saranno associazioni del territorio e digital activist: giovani che diffondono contenuti sui temi sociali attraverso lo strumento dei social network e della comunicazione, spesso partendo dalla propria biografia.

NMEET

Periodo: 2022 – 2023

Un progetto realizzato grazie al contributo di Fondazione CR Firenze nell’ambito del bando “Obiettivo lavoro 2” e con il sostegno del Comune di Firenze.
Ed-Work è partner operativo di Associazione Co-Cò, accanto agli altri partner fornitori di servizi: ADECCO e Pluriversum.
L’obiettivo è animare i giovani neet del territorio attraverso percorsi attivazionali negli spazi del co-working sociale CO-STANZA, dando valore alla condivisione di esperienze e vissuti e alimentando sfide comuni e pratiche di cooperazione, volte a ri-attivare il desiderio di trovare una strada per il proprio futuro lavorativo e interrompere l’incantesimo dei neet.

EUREKA!

Periodo: 2023 – 2023

Eureka! è un laboratorio di peer tutoring per scuole primarie e secondarie di 1° e 2° della durata di 25 ore in presenza, sviluppato dal team Ed-Work in collaborazione con Save the Children Italia.

Nasce con l’obiettivo di potenziare alcune competenze di base, rafforzando al contempo le capacità socio-emotive, relazionali e sociali di gruppi di studenti e studentesse della scuola secondaria di primo e secondo grado. Sono attualmente coinvolti cinque istituti in tre città: Roma, Napoli e Firenze

#ADALTAVOCE

Periodo: 2020 – 2022

Azione realizzata per Actionaid Italia nell’ambito del progetto Openspace finanziato dall’Impresa Sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo di contrasto alla povertà educativa che ha l’obiettivo di creare spazi di partecipazione attiva della comunità educante in 12 scuole di 4 città (Bari, Palermo, Reggio Calabria, Milano).
Un percorso di espressione, comunicazione e attivazione sul tema della città dal punto di vista dei/delle ragazzi/e che ha l’obiettivo di aumentare la capacità dei giovani coinvolti di prendere parola e avere voce. Attraverso l’utilizzo dei social network e di metodologie ispirate alla progettazione partecipata e all’empowerment comunitario, i partecipanti coinvolgeranno la comunità in una riflessione sui limiti e le opportunità del contesto in cui vivono e porteranno all’attenzione delle istituzioni locali le proposte di cambiamento che vorrebbero vedere realizzate nei luoghi che hanno a cuore.

DIGITALE: REALIZZARE LEZIONI EFFICACI

Periodo: 2020 – 2021

Ed-Work ha accompagnato alcune scuole nel processo di transizione alla didattica digitale integrata generato dall’emergenza Covid-19. Da questa esperienza sono nati due corsi di formazione, di livello base e intermedio, che hanno l’obiettivo di consolidare e rafforzare le tante innovazioni apprese grazie al digitale per farle diventare parte integrante delle attività didattiche quotidiane presenti e future.

#TU6SCUOLA

Periodo: 2018 – 2021

Un progetto finanziato dall’impresa sociale Con i Bambini, capofila CIAI onlus, per il contrasto della povertà educativa e la prevenzione della dispersione scolastica in 6 città (Rovellasca, Città di Castello, Bari, Ancona, Palermo e Milano). Le attività sono rivolte a definire un nuovo modello di scuola inclusiva attraverso un mix integrato di attività scolastiche ed extrascolastiche nella scuola secondaria di I grado. Ed-Work, insieme a Gnucoop e Cinemovel, ha progettato laboratori di creatività multimediale che hanno portato ragazzi/e delle classi prime a realizzare i cinegame, mentre nelle classi seconde e terze ha co-progettato con partner territoriali, scuole e docenti attività curricurali e laboratori sul tema del futuro e della scelta ispirate ai future studies, con l’obiettivo di rafforzare le competenze relazionali e trasversali e sostenere i ragazzi e le ragazze nel loro percorso di crescita.

Come
l’Okapi

Periodo: 2018-2019

Un progetto consortile proposto da ONG di cooperazione internazionale, enti pubblici, enti del terzo settore, associazioni di migranti nelle 12 province lombarde, realizzato grazie al contributo dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione e lo Sviluppo, capofila Celim Milano. Le attività hanno visto in azione 17.600
ragazze e ragazzi tra i 6 e i 25 anni e 1.050 educatori e insegnanti delle scuole e dei centri di aggregazione con l’obiettivo di realizzare percorsi educativi in 60 località di tutte le 12 province lombarde per favorire l’inclusione
valorizzando le differenze, sviluppando competenze per la soluzione pacifica dei conflitti e favorendo un senso di appartenenza alla comunità. All’interno del progetto, Ed- Work ha curato le azioni volte a condurre gruppi di ragazzi nella realizzazione di ricerche partecipate sull’inclusione sociale nella propria comunità e per la realizzazione di video attraverso laboratori condotti da un videomaker.

Schermi in Classe –
percorsi di legalità:

Periodo: 2016-2017

Un progetto di Cinemovel Foundation, che dal 2011 porta in migliaia di classi in tutta Italia il cinema itinerante e l’educazione alle immagini in movimento come strumento per far crescere il senso critico ed educare alla legalità. Per il periodo 2016-17 Ed-Work ha curato un report finale, prodotto attraverso laboratori partecipanti con studenti e docenti delle scuole coinvolte e interviste con esperti di
didattica, educazione e cinema. Alla pubblicazione scritta sono state affiancate una mappa digitale e un repertorio di video interviste. Ha inoltre promosso la diffusione del report e dei suoi contenuti presso la stampa tradizionale e online.

In Movimento.
La nostra Storia dal 1960 ad oggi

Periodo: 2016 – 2017

Un progetto nasce delle associazioni Rete degli Studenti Medi e Unione degli Universitari, in collaborazione con Ed-Work e con il sostegno del Ministero dell’Istruzione,
dell’Università e della Ricerca – Direzione Generale per lo Studente, nell’ambito di un bando per attività e progetti per la partecipazione attiva degli studenti alla vita scolastica e della propria comunità. Attraverso la
mostra – composta da circa 30 pannelli corredati da testi
e fotografie provenienti da diversi archivi e da una
postazione video- gli studenti hanno avuto la possibilità
di ripercorrere il periodo storico tra il 1960 e i giorni
nostri, approfondendo le forme con le quali i giovani nel passato hanno promosso e sostenuto il cambiamento, le principali conquiste dei movimenti studenteschi e
giovanili e i diritti conquistati per la partecipazione alla
vita delle scuole. In Movimento ha attraversato le diverse città italiane, in un tour volto a promuovere la
partecipazione degli studenti nelle sue diverse forme.

Terre confiscate,
percorsi di peer education:

Periodo: 2015-2016

Ed-Work
ha contribuito alla formazione di 40 giovani tra i 16 e i 20
anni impegnati nella Rete degli Studenti Medi e provenienti da 8 regioni che hanno poi preso parte ai
campi di lavoro sulle terre confiscate organizzati da Spi
CGIL, Flai CGIL, Arci, Libera, Legambiente, Rete degli
Studenti Medi. I giovani coinvolti nella formazione hanno poi accompagnato i diversi turni di partecipanti ai campi, svolgendo a loro volta attività di formazione sui temi
della partecipazione e dell’impegno giovanile.